Prima visione

Prima visione

JOJO RABBIT di Taika Waititi

con Scarlett Johansson, Taika Waititi, Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie, Sam Rockwell

Usa, 108’

venerdì 24/01/20 ore 21.00

sabato 25/01/20 ore 18.30 e 21.00

domenica 26/01/20 ore 18.30 e 21.00

ingresso euro 6,50 (ridotto euro 5,00)

Una satira sferzante e spiazzante del nazismo e dei suoi (falsi) miti. Tratto dal romanzo Il cielo in gabbia di Christine Leunens, applaudito film d’apertura del 37° Torino Film Festival, vincitore del Premio del pubblico all’ultimo Festival di Toronto e forte di sei fresche nominations agli Oscar (tra cui quella per il miglior film), JOJO RABBIT ha per protagonista un ragazzino di dieci anni che nel 1945 vive con la mamma vedova: Jojo Betzler, sotto la fragile corazza di indomito sostenitore nazista impegnato in esercitazioni militari e lanci di granate, è in realtà un bambino dolce e un po’ timido, con un grande amico paffutello e occhialuto insieme al quale vuole diventare un perfetto giovane ariano. Sì, perché Jojo ha un idolo, Adolf Hitler, che ha trasformato in un amico immaginario…

Interpretato dallo stesso regista, Taika Waititi, nella parte del gerarca nazista, sciocco e goffo, dal giovanissimo Roman Griffin Davis (il tenero Jojo), da Scarlett Johansson (la mamma del bimbo) e Sam Rockwell (l’ufficiale istruttore del campo per i giovani tedeschi), JOJO RABBIT, sulla scia de Il grande dittatore di Chaplin, Vogliamo vivere! di Lubitsch e The Producers di Mel Brooks, mette alla berlina un Fürer tutto da ridere, osservando l’assurdità della guerra con gli occhi innocenti del piccolo protagonista e ribaltando la prospettiva della Shoah con una ventata di geniale ironia, gag spassose e un chiaro intento pedagogico. Un film, dunque, per sorridere e per pensare. Anche e soprattutto nella Giornata della memoria, che si celebra in tutto il mondo il 27 gennaio.